A forza di thread – come siamo sopravvissuti al primo compito

Mi accorgo che il master è cominciato dalla mole di mail che trovo a fine giornata: una mail corrisponde ad un intervento e, per me, che ho sottoscritto tutti i forum, questo significa INTASAMENTO.

Ma quanto scrivono i miei compagni?!?

In un misto tra amarezza ed invidia, mi metto a leggere i forum.

C’è quello generale, dove abbiamo imparato da subito a fare una gran confusione. Ma è anche il posto dove abbiamo scoperto la necessità di aprire nuovi thread per diversi argomenti ed è fondamentale per riuscire a raccapezzarsi almeno un po’.

C’è il Moodle Café, dove si respira un’aria più leggera, di par condicio.

E poi c’è il forum del primo insegnamento…

Dall’incontro in presenza abbiamo appreso che dovremo creare un blog di classe. Uno per tutti: impresa ardua tra amici, figuriamoci tra sconosciuti che non hanno modo di scambiarsi dei faccia a faccia, ma scrivono nei ritagli delle proprie vite. Aiuto! Gli scontri d’opinione sono inevitabili: siamo diversi ed estranei.

Ci è stata comunicata da subito la necessità di collaborazione e l’importanza del lavoro di squadra.

Il valore aggiunto di questo master sarà quello che riusciremo a dare noi partecipanti, attraverso i contributi singoli e di gruppo. Avrei dovuto quindi essere preparata, ma non avrei mai pensato che questa classe fosse così invadente nella mia giornata. E siamo solo all’inizio!

Mentre siamo tutti proiettati verso l’obiettivo finale, in direzione di un futuro che appare ancora distante, mi chiedo: chi ci leggerà saprà la fatica che abbiamo fatto a costruire un blog tutti insieme, mentre stavamo ancora solo abbozzando la costruzione del nostro gruppo?

A futura memoria: abbiamo creato questo blog a suon di tanti, tantissimi thread, spesso ripetitivi e non sempre pacifici, doodle per prendere le decisioni, suggerimenti indispensabili di Mariasilvia, moltissimi “stiamo perdendo l’obiettivo reale” ed ancor più numerosi “facciamo il punto della situazione”.

È troppo presto per dire se siamo riusciti a creare un blog secondo i requisiti richiesti in partenza, ma sicuramente, a forza di controversie, di rassegnazione e di vittorie, abbiamo il nostro primo prodotto comune: la nostra classe. 

(Barbara Busnardo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...